La Storia

La missione dell’Istituto Internazionale di Elicicoltura è stata caratterizzata, fin dal momento della sua fondazione nel 1973, da un solido approccio tecnico-scientifico finalizzato al miglioramento delle efficienze degli allevamenti a ciclo naturale, con l’obbiettivo di sviluppare un metodo che garantisse la massima capacità produttiva coniugata al valore di una filiera naturale.

Il processo di affinamento delle tecniche di allevamento ha comportato numerose sperimentazioni e l’elaborazione di modelli che prendessero in considerazione tutte le variabili tipiche di un’attività legata a condizioni eterogenee, ma anche il perfezionamento e l’implementazione dei processi legati alla selezione genetica dei soggetti riproduttori ed all’analisi delle fasi di alimentazione.

Nel 1978 il gruppo più attivo di coloro che partecipavano allo scambio di informazioni, dati e di tecniche di allevamento in seno all’Istituto diede vita all’Associazione Nazionale Elicicoltori (ANE), che venne subito associata all’A.I.A. (Associazione Nazionale Allevatori), con la finalità di creare una rete tra i produttori di lumache a ciclo naturale completo per garantirne la giusta tutela e promuovere le iniziative di valorizzazione del prodotto. Il lavoro in forte sinergia dell’Istituto e dell’Associazione Nazionale Elicicoltori ha prodotto risultati concreti ed avvalorati da numeri importanti, che sottolineano la crescita esponenziale del settore: nel 1980 in Italia erano presenti impianti di allevamento pari a 5.000.000 di mq che, negli anni successivi, grazie ad un incremento annuale consolidato pari al 10 -15 di superficie, diventano 40.000.000 mq nel 1990 e ben 70.000.000 mq nel 2010.

Nel mese di novembre 2016 si concretizza un’ulteriore passaggio, forse il più prestigioso nell’ambito dell’universo del food in Italia: L’Istituto Internazionale di Elicicoltura diventa Amico dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN) e, così, consolida un rapporto tra due soggetti che sposano la medesima filosofia nell’ambito della produzione naturale e orientata alla sostenibilità.