3° INCONTRO DI ELICICOLTURA PER IL CENTRO SUD ITALIA E LA 4° KERMESSE GASTRONOMICA: “PIAZZE DELLA LUMACA”

Si è conclusa domenica 27 Novembre la 3° Edizione dell’Incontro di Elicicoltura per il Centro Sud Italia, Evento di grande importanza per tutta l’Italia Centro Meridionale. Evento che proprio tre anni fa nasceva con l’intento di diffondere il Verbo dell’Istituto Internazionale di Elicicoltura a 800km da Cherasco, capitale della lumaca, ma non sempre meta agevolissima da raggiungere per tutti.

2 Giorni di Convegni, Interventi di Elicicoltori delle regioni del Centro Sud, Istituzioni quali l’ASL –   nelle persone del Dott. Diamante Iagrossi e Nicolina Abbatiello, la Provincia, con il delegato all’Agricoltura – Stefano Giaquinto e importanti eccellenze dei territori del Medio Volturno e di regioni del Centro Sud.

Ospiti di questa edizione sono stati anche il Dott. Vincenzo Del Genio, delegato del Sud Italia dell’Accademia della Cucina Italiana e  Manuel Lombardi, Innovatore dell’agricoltura locale e padre putativo del Formaggio Conciato Romano, divenuto Presidio SlowFood proprio grazie al suo impegno.

Due Premiazioni sono state altre protagoniste del terzo Incontro di Elicicoltura

A Daniele Vanore – che in una terra che solo da poco si sta riavvicinando alla Lumaca, ha voluto realizzare una Piazza che avesse come ingrediente principale questo mollusco –   è stata consegnata, da Raffaele de Marco – moderatore del Convegno ed ex sindaco di Piana di Monte Verna – la Targa “I Love Really Snail”

Al Prof. Carmine Golino – docente di Cucina da quasi 35 anni all’Istituto Alberghiero di Caserta e  colui che ha inaugurato la propria struttura ricettiva con l’evento estivo “Festival della Lumaca in Cucina” – è stata Consegnata dal Direttore dell’Istituto Internazionale di Elicicoltura Simone Sampò, La targa in Cristallo “I Love Really Snail”

Per il Terzo anno un artista locale ha presentato un’opera artistica dedicata alla lumaca

Come ogni anno la partecipazione delle rappresentazioni Massime dell’Istituto sono l’anima dell’intera due giorni.

Il Presidente dell’Istituto Internazionale Cheraschese Simone Sampò e l’AD di Lumacheria Italiana, Donato Mangino, sono stati presenti anche quest’anno per mostrare le grandi novità che l’Elicicoltura a Ciclo Naturale Completo – sistema nato proprio a Cherasco oltre 45 anni fa – ha ricevuto notevoli migliorie e soluzioni, proponendo questo corollario di grandi novità con la proposizione dei: Nuovi Orizzonti dell’Elicicoltura.

Commercio del proprio prodotto cresciuto al Naturale, il Conto Terzi (detto anche Private Label), l’Estrazione della Bava con il macchinario che non stressa l’animale – Muller One e Nuovi settori in allevamento per l’opercolamento di altre specie di Helix, come l’aperta e la Pomatia, oltre all’Istituzionale Aspersa Muller.

Tutto questo, completato dalle visite in Allevamento, sono stati i protagonisti di questo 3° Incontro di Elicicoltura.

Padrone di Casa, nonchè fiduciario e responsabile dell’Istituto Internazionale di Elicicoltura per tutto il Centro Sud Italia da quasi 10 anni, il papà di Parco Coclè, Giovanni Romano.

L’Incontro di Elicicoltura cammina ogni anno a braccetto con la gastronomia, giunta alla 4° edizione, che prende il nome di Piazze della Lumaca.

Questa Kermesse si distingue da ogni evento dedicato alla gastronomia del mollusco perchè propone piatti sempre nuovi e dai sapori diversi ogni anni, lasciando grande spazio anche alla cucina popolare.

Ad animare i fornelli di questa edizione è stato lo chef Lucio Romano, della Locanda Carpe Diem. Lucio è stato premiato a Cherasco, durante il 45° Incontro di Elicicoltura di Cherasco con la “Lumaca D’Oro”, proprio grazie al suo estro creativo e al suo approccio singolare, quanto originale con la chiocciola, servendola con ingredienti mai avvicinati prima al mollusco.

Ad oggi l’Intera Manifestazione dell’Incontro di Elicicoltura per il Centro Sud Italia è, dopo Cherasco, la più importante dedicata alla lumaca (o chiocciola che dir si voglia), ed alla sua coltivazione.